Mi chiamo Tommy e sto morendo.

L'acqua è fredda, oscura e maleodorante. Mi sta portando giù e non riesco a respirare. Vedo la mia sorellina. È finita sulla riva in

mezzo al fango. Forse lei ce la farà, io non riesco a raggiungerla. Le mie zampette non hanno trovato appigli, e l'acqua sporca mi

trattiene...

Penso alla mia mamma, ci starà cercando. Com'era profumata e morbida la mia mamma. Come vorrei essere con lei.

Ho tanta paura e tanto freddo, ora mi lascio andare perché sono troppo piccolo e troppo stanco...

 

Tommy aveva un giorno.

Liliana sta cercando di salvare la sorellina allattandola con il biberon.


La persona che li ha gettati nel fosso non sterilizzerà la propria gatta perché è più economico l'annegamento.