Chicco ha una storia di amore e dolore.

Coccolato come un principino fino a quando la sua mamma umana non si è fratturata un femore. Per Chicco ci sono stati giorni di

confusione, di spostamenti, di voci sconosciute, che l’hanno segnato per sempre rendendolo timido.

Poi la mamma non è più tornata a casa sua, è andata a vivere con una figlia che ha deciso di non provare a dare un amico al suo

cane.

Per lui il cambiamento deve quindi essere definitivo, non può più stare in attesa, deve sentire tranquillità intorno a sé.

Ha 3 anni, è sterilizzato, abituato a stare sempre in casa. Buono e affettuoso, la sua timidezza sparirà con un po’ di pazienza, poca

cosa in cambio di quello che potrà dare.

Rosanna 339 3294511